giovedì 14 ottobre 2010

EXPO di Augusto Villa



 
 
 
 
 
 
 
Dea bendata
ben-di Dio
Christian Dior.

Orgoglio la patria
gol gol gol.

3 commenti:

  1. Versi che bisognerebbe leggere parola per parola, lentamente; cambiando ritmo su "Christian Dior".
    Ogni parola é capoverso e summa di discorsi/argomenti/atteggiamenti risolti senza radice normale.
    E' una poesia impossibile, in antitesi con le troppe poesie possibili. Poesia che fa partecipare il lettore attento all'impaginazione di uno scenario personale.

    Giuseppe Beppe Provenzale

    RispondiElimina
  2. Una delle più belle poesie di questo inizio millennio.

    G.Luigi

    RispondiElimina
  3. Mammamia...Non essere eccessivo...
    Comunque grazie, son contento che ti sia piaciuta!

    Augusto.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.