sabato 18 dicembre 2010

DIZIONARIETTO MOLTINPOESIA
Paolo Pezzaglia
Compatta spiaggia

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Usiamo ancora
una ferma umiltà
contro l’arroganza.
 
Che cada su se stessa,
come l’onda
col suo tonfo
sulla compatta spiaggia.
 
(Ai ripetuti assalti
ci opponiamo
solo un poco cedendo).

2 commenti:

  1. La trovo molto bella, per il contenuto e per come è scritta.

    Augusto Villa.

    RispondiElimina
  2. Una vera poesia sul civile intrisa di sentimento e di etica . Ciao Emy

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.