sabato 14 maggio 2011

DIZIONARIETTO MOLTINPOESIA
Emilia Banfi
Libertà

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
LIBERTA'
 
In un angolo
tra faccende di malva e menta,
spuntava un iris viola
e la foglia della salvia
infastidiva il timo che fioriva,
strisciava il convolvolo
tra l'amaro della cicoria,
più sotto il trifoglio
si muoveva al vento.
 
Non volli mai fare
di tutta l'erba un fascio.

5 commenti:

  1. Silenziosa, feconda e grande osservatrice. Bisognerebbe dare molta più attenzione a Emilia Banfi. Ogni poesia é un mondo osservato ad occhi socchiusi concentrati sul saper vedere.
    Lezione valida per chi semplicemente guarda e non vede.
    La specificità d'ogni fiore e la sua postura sono il rispetto per ognicosa e chiunque. I due versi di chiusura la sorpre, l'invenzione che alleggerisce la bella descrizione e ne trae le conclusioni.
    Il non "fare di tutta l'erba un fascio" riassume la Saggezza; quella che non abbisogna di relazioni, giri di parole, dibattiti e ideologie...

    Giuseppe Beppe Provenzale

    RispondiElimina
  2. Freedom


    Down at a corner there
    Among mallow and mint matter
    A purple iris came up
    And the leaf of the salvia
    Bothered the blooming thyme,
    The bindweed trailing
    Into the bitter succory,
    The clover more below
    Was stirring in the wind.

    I never meant
    To bunch all plants together.

    (Translation by Li Zo Wen)

    RispondiElimina
  3. Deliziosa anche l'immagine che accompagna il testo

    RispondiElimina
  4. Umoristica, ma per davvero. Un film degli anni 20. Come ti vengono?

    mayoor

    RispondiElimina
  5. Caro Mayoor,
    come mi vengono? Tu dovresti proprio saperlo!! Ciao Emy

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.