lunedì 7 gennaio 2013

Anna Maria Moramarco,
Amore e Psiche.



"Un collega ha visto la mostra ‘Amore e Psiche’ a Palazzo Marino ed ha scritto delle belle riflessioni. Io invece, sulle sue riflessioni,  ho inventato un dialoghetto fra i due. Mi piacerebbe che pubblicassi sul blog Moltinpoesia la mia ultima “Amore e Psiche”, che è stata apprezzata da alcuni amici … Poi potremmo allargare la platea, se sei d’accordo: magari invitando tutti a trarre spunto dal tema . In un tempo in cui si va o solo “di pancia” o solo di testa, sarebbe interessante leggere come viene trattato l’arduo e sempiterno tema …" (Anna Maria).
Sì, proviamo. Anche se  "quel che sia" lo conosciamo già... (Cfr. l'immagine quasi profetica - per l'Italia - pensata da Michelangelo  Pistoletto, che ricopio sotto e che - ricordo - è del 1967...) . (E.A.)



-        Non mi guardare, amor mio,
solo così potremo amarci sempre!
-        Non posso non conoscere il tuo volto,
il mio amore ne ha sete
come di acqua che zampilla.
-        Per la tua passione
la conoscenza verrà svelata.
E sia quel che sia!




11 commenti:

  1. Carissima Annamria spero che tu non me ne voglia se ho voluto scherzare...Un abbraccio Emy


    AL BUIO

    Cara, amore mio
    io so solo della tua ombra
    passare sotto la mia finestra
    sei bella sei già mia
    anche se alzi il capo e corri via

    Domani notte ti seguirò
    ovunque sarai il mio amore ti darò
    stanco son di desiderare
    voglio poterti amare.

    Il domani è arrivato
    la notte è bella viva di stelle
    seguo il tuo passo
    esperto di femmina
    Ti fermi in via Gran Sasso
    della tua ombra vedo solo le curve
    la tua mano mi fa cenno di allungare il passo
    arrivo mio grande amore

    Ti stringo ti bacio la bocca carnosa
    non vedo i tuoi turgidi seni
    ma sento che sanno di rosa
    affondo le mani nei tuoi fianchi pieni
    Le natiche ti stringo affannoso
    ora sarai mia avverto la tua bramosia
    al buio ti tocco là , ma sul più bello
    -Accidenti l'uccello!- .

    Emy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. niente male
      se nel finale
      e sul più bello
      sbuchi l'uccello.
      Salvatore
      (amico dell'inconsapevole Annamaria).

      Elimina
  2. Finita l'era dell'Ansia
    Ora che gli amanti
    Dell'urna greca
    Si sono riabbracciati
    E lo stupore è finito
    Ora che sappiamo le infinite
    Modalità della guerra
    Ora che la guerra occupa
    Tutto l' amore
    L'ansia della morte è
    Finalmente sparita. (enzo giarmoleo)

    RispondiElimina
  3. - Cara, dov'è la mia camicia?
    - Amore, aspetta un po', ora la tiro fuori.

    giuseppina di leo

    RispondiElimina


  4. Ormai sei dentro di me
    cieco nella mia anima
    distruggi storie di luce

    M'infilo il cappotto
    e parto con te
    io la strada la so.

    Emy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..di necessità frug_alità virtù androgina, ere-miti indispensabili all'eterno femminile maschile che vive al di là di ogni legge, di precipitazione e gravità terrestre, articoli di camicie (di forza), di uccelli da stiro, di ricostruzione di unghie, mentali, ma anche dentali, per diversi gradi e forme Nicole in lista blindata, dentro il cervello o dentro il corpo al menù fisso, della prostituta o il prostituto, intimi in esclusiva sfilata al proprio (d)io e go'

      Elimina
  5. Per Anna Maria
    Alcuni versi(miei) e una poesia di Margherita Guidacci

    Nasconditi amore
    non far splendere alla luce
    la tua bellezza.
    sai bene che gli uomini
    e gli dei ci faranno guerra.
    Rimaniamo abbracciati
    ci salverà il mistero.
    Maria Maddalena Monti

    Lamento per Psiche

    Perchè volesti violare la notte,
    quel nido oscuro di tenere piume,
    dove almeno all'abbraccio conoscevi
    la forma adorata?

    La fiamma che accendesti illuminò solo un attimo
    il volto del bellissimo dormiente,
    ma illumina per sempre il tuo volto tragico.
    Una goccia di cera, come lacrima ardente,
    un sussulto,uno sguardo di rimprovero
    e di addio..Nell'inutle rimpianto
    due braccia di fanciulla tese nell'aria vuota..
    Psiche imprudente e Amore inesorabile!

    Margherita Guidacci(anelli del tempo)

    RispondiElimina
  6. L'emozione, il desiderio, la passione per i quali NON siamo destinati , agli dei fanno grande onore, noi umani ci riduciamo a ridicoli fantocci così lontani dal vero senso dell'amare, ma così siamo e quelle inquietudini ci costringono a viverle nel buio delle nostre debolezze. O no?
    Emy

    RispondiElimina
  7. In lei c'è una saggezza antica, mi piacciono anche i suoi testi signora Emy ogni tanto mi soffermo in questo blog e trascorro qualche piacevole momento e leggo le sue poesie per me che sono costretta a letto è molto...Grazie
    Marianna

    RispondiElimina
  8. Grazie di Cuore, Marianna.L'abbraccio forte. Emy

    RispondiElimina
  9. Il desiderio di Psiche

    se tutto si consuma
    e nulla resta
    e anche il ricordo
    svanisce
    allora non andar via
    resta amore!
    saremo brace viva

    Raffaele

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.