sabato 18 dicembre 2010

DIZIONARIETTO MOLTINPOESIA
Il porto dei mondi
Gaetano Kao Provenzale

















ERO

Ero s'immerge nel consueto trance di mistica estrapolazione
lentamente l'ali sue si piegano d'iridescenti flessuosi fasci di cromosuoni mercuriali
riempendosi
di raggiante pura
incontenibile luce
si muove la creatura e con le sue ali segue

Le pance della mutabonda scintillante sinusoide
costituiscono e dissolvono l'ali post-umane
nelle insostenibili folate delle proteiformi correnti d'atavica luce germinale

Quando si domanda dove siano l'ali sue
queste ricompaiono

Ero gioviale governante della barcabarocca
a vela senz'acqua
o
con immensità d'oceano tutt'intorno...

(da Il Porto dei Mondi, inedito)

1 commento:

  1. ...ognuno di noi ha il suo tipo di ali e le muove con il cuore come meglio può. “…si muove la creatura e con le sue ali segue”.

    Giuseppina Broccoli

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.