lunedì 2 gennaio 2012

Anonimo (?) irlandese
May the road rise up to meet you



Faccio miei – e ve li inoltro - questi auguri di autore irlandese a me ignoto:  può darsi che siano scritti anche nelle scatole dei famosi cioccolatini di Dublino, i preferiti di Joyce (ma lui non avrebbe mai scritto una cosa simile...): attendo eventualmente il commento chiarificatore di Provenzale, se non è ripartito per il Far West...
Paolo Pezzaglia


May the road rise up to meet you
May the wind be ever at your back
May the sun shine warm upon your face and
The rain fall softly on your fields and
Until we meet again
May God hold you in the hollow of his hand


3 commenti:

  1. F.B.: Caro Paolo, si tratta di una preghiera-benedizione irlandese molto popolare, recitata e/o cantata durante la celebrazione di moltissimi matrimoni, tradotta in canzone da tanti folk-singers e oramai divenuta brano cult.Prova ad ascoltarla cliccando su questo link: http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=UMr839d1PI0

    RispondiElimina
  2. Il primo verso mi sembra geniale. enzo

    RispondiElimina
  3. intendendo in senso lato "il viaggiatore", a mio avviso, la si potrebbe considerare anche una benedizione che accompagna una persona defunta nel suo ultimo viaggio

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.